Mettiti in comunicazione con noi

“ABUSO E MALTRATTAMENTO” corso FAD, 11 dicembre 2020

Crimonologia

“ABUSO E MALTRATTAMENTO” corso FAD, 11 dicembre 2020

L’ambito dell’escussione testimoniale del minore esige competenze molteplici. Oggi, in tema di escussione testimoniale, c’è maggior consapevolezza delle evidenze riportate dagli studi sulla psicologia della testimonianza del minore in tema di memoria, suggestionabilità, capacità cognitive legate allo sviluppo, impostazione delle interviste, ruolo e compiti dell’esperto.
Durante il mio intervento ho parlato anche di suggestionabilità, del rischio delle leading questions, di come preparare il bambino all’intervista, dei vari step da seguire, a garanzia dell’adeguatezza della testimonianza del minore, e dei diversi protocolli.
I sei minuti della mia intervista a Federico Scotta sono stati un pugno forte nello stomaco, ancora una volta. La sua testimonianza, preziosa per tanti, riporta al dolore inenarrabile che lo ha visto coinvolto, insieme a Kaenphet, Elena, Nik e Stella, nella storia dei “Diavoli” della bassa modenese.
Dall’inchiesta “Veleno”di Pablo Trincia ho proiettato “La trappola per topi”.
“(…) Al primo bambino gli ho dovuto tirargli un coltello nel cuore, poi a un altro, al secondo l’ho dovuto legare intorno a un blocco di cemento… un timbro a fuoco l’ho dovuto lasciare sopra il fuoco un’ora… e poi al terzo l’ho frustato, e poi così era morto, e gli ho dovuto tirare un coltello nella schiena…”.
Nel 1997, in due paesi della bassa modenese, 16 bambini vengono immediatamente allontanati dalle loro famiglie d’origine con l’accusa di abuso sessuale e coinvolgimento dei minori in una lunga serie di rituali satanici, all’interno di cimiteri, compiuti da genitori, parenti e alcuni vicini di casa. Gli adulti vennero condannati a decine di anni di carcere e non rividero mai più i loro figli cresciuti in nuove famiglie senza fare mai più ritorno nelle loro abitazioni. Alcuni degli adulti accusati si tolsero la vita, altri, nonostante la disperazione per quella ingiustizia, non videro mai più i loro figli, altri sono morti con il desiderio di rivederli.
Dai racconti dei bambini emerge che un uomo incappucciato esce di casa con una donna e con dei bambini. Vanno al cimitero dove un altro uomo, con una tunica bianca, li attende per farli entrare. I bambini, che indossano il pigiama, scavano con una pala le buche dove buttare i cadaveri, da loro uccisi, di altri bambini. Strano poi non aver mai trovato un cadavere….
Tutti i bambini raccontano la stessa storia… Il caso esplode. Una vera e propria genesi di contagio.
Dal mio libro, “Abuso e testimonianze nel minore”, è stata tratta la foto di presentazione del corso.
Continue Reading
Potrebbe piacerti anche
Clicca per commentare

lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Di più in: Crimonologia

To Top