Mettiti in comunicazione con noi

VALUTAZIONI NEUROPSICOLOGICHE

Crimonologia

VALUTAZIONI NEUROPSICOLOGICHE

  • Leiter-3 è un test per la misura del QIe dell’abilità cognitiva.

Si utilizza con bambini, adolescenti e adulti (dai 3 ai 75+ anni). La Leiter-3 pone l’accento su componenti fluide e non verbali del ragionamento, rendendola perfetta per soggetti con disturbi del linguaggio, con persone che non parlano l’italiano come lingua madre, o con chi ha subito danni cerebrali o è affetto da patologie degenerative (ad esempio, Alzheimer, Parkinson e demenza). La Leiter-3 è stata realizzata in modo da essere utilizzabile anche con persone con disturbi motori.

La presenza di due batterie distinte per il QI non verbale e attenzione e memoria rappresenta un punto di forza e fa in modo che, soprattutto nel caso di soggetti con ADHD o disturbi dell’apprendimento, i fattori di memoria e attenzione non riducano in maniera impropria la stima del funzionamento cognitivo globale.

 

  • WPPSI-III- Wechsler Preschool and Primary Scale of Intelligence – III

La WPPSI-III è uno strumento clinico di somministrazione individuale che valuta l’efficienza intellettiva di bambini dai 2 anni e 6 mesi ai 7 anni e 3 mesi e può essere impiegata nell’ambito di diversi percorsi diagnostici. Questo strumento permette infatti:

– una valutazione completa del funzionamento intellettivo generale,

– una valutazione volta ad identificare soggetti intellettivamente dotati,

– una diagnosi di ritardo cognitivo,

– una valutazione di bambini con difficoltà di apprendimento.

 

  • WISC-IV- Wechsler Intelligence Scale for Children-IV

La WISC-IV è lo strumento clinico per valutare le capacità cognitive dei bambini di età compresa tra i 6 anni e 0 mesi e i 16 anni e 11 mesi. Con la WISC-IV si possono calcolare 5 punteggi compositi: un quoziente intellettivo totale (QIT) per rappresentare le capacità cognitive complesse del bambino e 4 punteggi aggiuntivi: l’indice di Comprensione verbale (ICV), l’Indice di Ragionamento percettivo (IPR), l’Indice di Memoria di lavoro (IML), l’Indice di Velocità di elaborazione (IVE).

Clicca per commentare

lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Di più in: Crimonologia

To Top